Raoul Pal, CEO di Bitcoin e Ethereum Bull e Real Vision, sta condividendo il suo progetto per individuare il prossimo investimento con un potenziale di 100x.

In un’intervista con Chris Dark, l’ospite del dottor Dark after Dark, Pal dice che non è necessario avventurarsi lontano per trovare quella scommessa che cambia la vita.

„Di solito è collegato a qualcosa che già conosci… In generale, è un sacco di preparazione ed è una connessione di idee e di schemi che vedono emergere e dicono: „Sai come si sente il momento che sta arrivando“. E poi si inizia a scavare, a fare i compiti a casa, a pensare a come fare questa particolare idea, sia che si tratti di un’attività o di un mestiere“.

Il toro Bitcoin sottolinea anche che seguire i consigli della maggioranza non è la strada da seguire

„Penso che ci sia bisogno di qualcosa di più degli ovvi catalizzatori. Hai bisogno di qualcosa che nessun altro vede, non quello che vedono tutti gli altri. Penso che sia proprio da lì che viene…

Si cerca l’asimmetria. Si cerca l’edilizia commerciale e poi ci si assicura di poter resistere per un certo periodo di tempo. Se ricordate dal grande corto, molte persone non sono riuscite a resistere e quelli che l’hanno fatto sono stati chiamati pazzi per un lungo periodo di tempo. Queste cose sono difficili. Ci vuole uno stomaco enorme per il rischio… Ecco da cosa penso derivi la vera ricchezza“.

Pal ha detto di credere che l’Ethereum sia un’opzione call su una piattaforma per il futuro della finanza. Per quanto riguarda Bitcoin, Pal è fiducioso che il top della crittovaluta continuerà a fare bene e continua a credere nella sua ipotesi di investimento.

„Bitcoin“ ha iniziato con la vendita al dettaglio. Diventerà istituzionale. Pertanto, la quantità di capitale che si sta riversando nello spazio sarà assolutamente enorme. Questa è un’ipotesi. La seconda ipotesi è che il rapporto stock-to-flow di PlanB ha valore e ha valore non solo per il Bitcoin ma anche per l’oro e altre cose… In terzo luogo, questa tecnologia è all’avanguardia e ha potenziali utilizzi futuri per l’intero sistema finanziario e non solo. Queste [sono le] tre gambe del perché credo in questo commercio“.